Arriva Bedly, renderà la vita di chi vuole affittare una stanza più semplice

di
Si chiama Bedly e permetterà di affittare una stanza o un intero appartamento con un click. A differenza di AirBnB non si rivolge a chi cerca soluzioni per pochi giorni di viaggio, bensì di chi cerca una sistemazione per periodi più lunghi come 4 o 6 mesi.

Oggi chi ha bisogno di una stanza o di una camera, come gli studenti fuori sede o i giovani lavoratori, deve necessariamente rivolgersi alle agenzie immobiliari tradizionali, obbligandosi stipulando contratti davvero poco flessibili.

Bedly, al contrario, sogna un modo in cui dare in affitto e affittare un appartamento sia più semplice, immediato e a dimensione di millenial.

Bedly si prenderà cura di tutti gli aspetti più noiosi in capo sia ai proprietari che agli affittuari: arredare l'appartamento, accertarsi dell'affidabilità degli aspiranti inquilini e firmare i contratti delle utenze.

"Le agenzie immobiliari non cambiano i loro servizi da secoli" ha dichiarato il co-fondatore dell'app Martin Greenberg, "la vecchia maniera di affittare una stanza è antiquata e non ha senso per le nuove generazioni di affittuari". Oggi c'è bisogno di quella flessibilità che un contratto di 12 mesi non può dare e proprio per questo entra in gioco Bedly.

L'app è riuscita a raccogliere ben 2,7milioni di dollari in finanziamenti, e i fondatori puntano a stringere accordi con più proprietari immobiliari possibile in maniera da cambiare con forza l'attuale mercato. Al momento il servizio è attivo a New York e Boston con un listino di oltre trecento appartamenti.

FONTE: Tech Crunch
Iscriviti alla pagina Facebook di Everyeye Tech