Barack Obama conferma: ci sono le prove della Russia nelle elezioni

di
Il presidente degli Stati Uniti uscente, Barack Obama, qualche giorno fa ha tenuto la sua ultima conferenza stampa, che arrivava a poche ore dalla proclamazione ufficiale di Donald Trump, prevista nella giornata di oggi, quando i grandi elettori si riuniranno per la votazione finale.

Il numero uno della Casa Bianca, ovviamente, ha anche affrontato il tema dell’hacking delle elezioni, di cui si è a lungo parlato negli scorsi giorni, ed ha affermato che “ci sono delle prove che dimostrano l’interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali. Al G20 in Cina, ho anche detto al presidente russo, Vladimir Putin, di smetterla, altrimenti ci sarebbero state delle conseguenze”.
Obama, in quella che secondo tutti sarà l’ultima apparizione pubblica da presidente, ha anche affermato senza mezzi termini che “Mosca ha interferito sul voto. Lo dicono i fatti, ed in Russia non si muove ben poco se non c’è il consenso di Putin”, a conferma delle indiscrezioni delle scorse ore che parlavano di un Putin impegnato in prima persona nell’attacco.