Bitcoin crolla, chiuso un altro exchange di criptovalute in Cina

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Ancora pessime notizie per le criptovalute, che hanno perso altri 10 miliardi di dollari circa rispetto a ieri. Il Bitcoin, che costituisce il 48,9% di tutto il mercato, è sceso al valore di 3.200$, toccando anche i 3000$ in queste ore movimentate. L'annuncio della chiusura di un altro exchange di criptovulte, ViaBTC, è il motivo del calo.

Dopo BTCC anche ViaBTC ha annunciato la chiusura il 30 settembre, mentre tutti i servizi per il mining continueranno il loro corso normalmente.

Sembra che anche OKCoin e Huobi, altri due grandi exchange cinesi, dovranno incontrare i regolatori, seguendo le stesse sorti di BTCC e ViaBTC.

Non è ancora chiaro se gli exchange riapriranno in futuro dopo la regolamentazione del governo cinese. Il tutto è nato dalla notizia del ban delle ICO e del divieto di scambio fra criptovalute e moneta fiat. In seguito si sono diffusi i rumors della chiusura degli exchange, ormai confermati.

Il mondo delle criptovalute è letteralmente esploso negli ultimi mesi e vi consigliamo la lettura dei nostri speciali dedicati (capitolo I e capitolo II) per capirlo e approfondirlo.