Blackberry investe nella guida automatica e inaugura un nuovo centro di ricerca

di
Blackberry, ormai lo sappiamo bene, qualche mese fa ha annunciato di aver chiuso la divisione hardware relativa ai suoi smartphone, focalizzando tutta l’attenzione sul software. Ma davvero il marchio canadese vuole sviluppare solo programmi e applicativi?

Ovviamente no e ora i piani dell’azienda sono pressoché chiari: mentre i telefoni cellulari brandizzati continuano a uscire grazie ad aziende terze, che hanno acquistato le licenze, Blackberry ha aperto un nuovo centro di ricerca e sviluppo a Ottawa, in Canada, finalizzato allo sviluppo di software per auto a guida automatica. L’inaugurazione del centro è avvenuta alla presenza del primo ministro Justin Trudeau, dunque è tutto ufficiale.

Il marchio canadese sta investendo in quello che in effetti sembra essere il prossimo futuro: le auto a guida autonoma, che tutti presto o tardi avremo. L’obiettivo della compagnia è ora integrare il software QNX con tutti i vari sensori utili a far guidare una macchina da sola. Lo sviluppo sarebbe iniziato già da tempo, tanto che sono stati portati avanti anche diversi test sulle strade dell’Ontario grazie a delle Ford Lincoln. QNX è un software che già si trova a bordo di molte auto, anche CarPlay di Apple è un sistema basato su questo programma.

Non a caso è lo stesso programma che la società di Cupertino ha cercato di sviluppare e migliorare con il cosiddetto progetto Titan, prima di abbandonare tutto e creare un proprio sistema di navigazione e guida autonoma. L’unica cosa certa è che molto presto ne vedremo delle belle, non guideremo più.

FONTE: iDownloadBlog
Blackberry investe nella guida automatica e inaugura un nuovo centro di ricerca