BlackBerry: l'amministratore delegato delinea la nuova strategia aziendale

di

L'amministratore delegato di BlackBerry, John Chen, nel corso di un'intervista rilasciata a CNBC, ha delineato la strategia aziendale della società canadese per l'anno che sta per iniziare, dicendo che lui ed i consiglieri d'amministrazione, in questi primi due mesi si sono concentrati "su quello che BlackBerry deve essere in futuro". Chen ha anche affermato che la sua squadra ha già elaborato una strategia che ha lo scopo di stabilizzare la situazione economica di BlackBerry, che negli ultimi mesi è stata molto travagliata. 

"Non è la prima volta che prendo le redini di una società che opera nel settore della tecnologia, e che si trova di fronte a circostanze difficili. Sono qui per affrontare questa sfida perchè credo che BlackBerry possa avere successo". Chen punta ad una struttura operativa che si concentra sui suoi "core business drivers", ovvero la messaggistica, QNX ed, ovviamente la vendita di dispositivi hardware. Il CEO ha voluto anche mettere l'accento sul fatto che, almeno per il momento, "manca un serio competitor di BlackBerry", ed anche dal punto di vista governativo, "BlackBerry non può essere sostituito" ha affermato riferendosi al fatto che tutti gli enti statali utilizzano i dispositivi dei canadesi.Il massimo dirigente ha anche affrontato il tema relativo al BBM, che ha toccato quota 40 milioni di  utenti su iOS ed Android, facendo capire che l'intenzione della società è quella di monetizzare anche con la piattaforma di instant messaging, anche se bisognerà capire se in futuro bisognerà pagare un canone annuale per poterla utilizzare o meno.Chen ha inoltre rafforzato l'impegno della società nel settore degli smartphone, ed ha anche parlato dell'accordo firmato con Foxconn, che rafforzerà la loro posizione: "questo accordo ci consentirà anche di competere in modo più efficace, e ci permetterà di progettare e produrre dispositivi più velocemente", anche se il principale obiettivo è quello di diventare un concorrente credibile in un panorama mobile che è in costante mutamento.