Blackphone, la privacy è tutto: l'annuncio al MWC 2014

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Silent Circle e Geeksphone hanno unito le forze e le conoscenze per uno scopo comune: realizzare uno smartphone che mettesse la privacy dell'utente al centro dell'esperienza. Dopo il caso dell'NSA e delle rivelazioni della talpa Edward Snowden, il tema della sicurezza delle informazioni personali non è mai stato così caldo. Da ciò, e dalla necessità di assicurare al consumatore una valida alternativa, nasce Blackphone, le cui specifiche del progetto verranno presentate ufficialmente al Mobile World Congress di Barcellona di fine febbraio. Allo smartphone hanno lavorato personalità di molti paesi: spagnoli, francesi, inglesi, statunitensi; un progetto multietnico che ha coinvolto molti crittografi così da assicurarsi che PrivateOS, nato da Android, potesse centrare l'obiettivo prefissato.

"Non c'è mai stato un altro momento in cui la privacy è stata più importante" ha dichiarato Mike Janke, amministratore delegato di Silent Circle e co-fondatore del progetto Blackphone. "Nessun altro dispositivo al mondo è stato realizzato per ridare la privacy all'utente". Come anticipato, non sono state diramate le specifiche tecniche del terminale, ma è stato progetto uno smartphone "di alto livello". Le prenotazioni apriranno il 24 febbraio.