Boschi: ogni giorno online 7mila messaggi d'odio sui social

di
Intervenuta nel corso dei lavori del convegno sulla “Sicurezza e Linguaggio dell’Odio”, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, ha anche parlato dei messaggi d’odio che ogni giorno, purtroppo, vengono pubblicati sui social da parte degli utenti.

L’ex ministro per i rapporti col Parlamento, ha affermato che “secondo i dati raccolti dall’osservatorio attivato dalla Presidenza del Consiglio presso il Dipartimento per le Pari Oppoerunità, ogni giorno 7mila i discorsi di hate speech che vengono registrati ogni giorno, e vediamo che cambiano i soggetti vittime”, a conferma del fatto che si tratta di un fenomeno molto grave che va combattuto con forza da parte delle autorità.

L’età dell’odio libero non potrà portarci lontano” ha continuato la Boschi, osservando che “sono cambiate le modalità di espressioni dell'odio nei confronti di chi è diverso, c'è una involuzione culturale. Non c'è più ritegno e si è passati dall'età dell'amore libero a quella dell'odio libero, con la liberalizzazione delle parole di odio, come se fosse libertà e non imbarbarimento”.