Burger King ha sviluppato una sua valuta digitale. Arrivano i Whoppercoin.

di
Anche la nota catena Burger King si lancia nel mondo delle valute digitali. La moneta del colosso del fastfood si chiamerà Whoppercoin, come il panino. Seriamente? Sì seriamente. In Russia, Burger King ha già manifestato l'intenzione di accettare pagamenti in bitcoin prova che da parte della catena esiste un curioso interesse per queste tecnologie.

Burger King avrebbe già rilasciato un miliardo di Whoppercoin sulla propria piattaforma. Come riporta Fortune, non sarebbe esattamente chiaro lo scopo di questa valuta. Che si tratti di un curioso modo per pagare con carte prepagate –in modo analogo al wallet del McDonald, disponibile anche in Italia– o di una forma di programma fedeltà non è dato a sapersi, per il momento. Probabilmente in futuro potrà essere convertita in credito per pagare i propri pranzi nei vari ristoranti della catena.

Il modo con cui procurarsi la valuta è piuttosto semplice. Comprate un hamburger, scannerizzate il vostro scontrino e –voilà– ecco che riceverete un whoppercoin direttamente su un wallet digitale. In realtà non essendo almeno per il momento convertibile con altre valute –incluse quelle tradizionali– è davvero difficile annoverare il whoppercoin come una vera e propria moneta digitale, come stanno facendo un po' tutte le testate che hanno coperto il fenomeno. Ma va beh, è il potere del marketing. Ad ogni modo i token si basano sui servizi offerti da Waves platform.

In futuro, se l'esperimento in Russia andasse a buon fine, nulla esclude che la valuta virtuale possa essere estesa anche al resto del mondo.