Canone RAI in bolletta: arriva l'ok dell'antitrust

di

Il Canone RAI nella bolletta dell'energia elettrica, ovvero la norma inserita dal governo italiano nella legge di stabilità, fa un ulteriore passo in avanti.

L'Antitrust, infatti, ha dato l'ok all'attuazione del provvedimento, ma ha comunque invitato l'esecutivo a distinguere nella fattura la tassa della TV dalle spese derivanti dalla fornitura dell'energia elettrica.
L'organo che si occupa della concorrenza, infatti, afferma che questa nuova forma della tassa potrebbe avere un ruolo fondamentale nella lotta all'evasione, come si può leggere in un documento inviato al Presidente del Senato, della Camera, al Presidente del Consiglio dei Ministri ed al Ministero dello Sviluppo Economico, in quanto secondo gli stessi potrebbe anche permette in futuro all'esecutivo di ridurre il canone.
Non mancano però le stoccate: l'Antitrust, infatti, chiede esplicitamente di dividere e rendere chiaro in bolletta il costo della fornitura elettrica da quello del canone RAI.
Dal 2016, quindi, sarà operativa la nuova tassa, che oltre ai nuovi metodi di pagamento disciplinerà anche tutti quegli apparecchi audiovisivi che permettono di visualizzare la TV nazionale (smartphone, PC, tablet, ecc..).