Canone Sky: l'UNC presenta esposto all'AGCOM sulla nuova fatturazione

di
INFORMAZIONI SCHEDA
La notizia, riportata qualche giorno fa, sulla modifica alla fatturazione di Sky, che ora si pagherà ogni quattro settimane, portando quindi a tredici le mensilità annuali al posto di dodici, ha scatenato le reazioni rabbiose di consumatori ed associazioni di categoria.

Proprio l’Unione Nazionale Consumatori, ha annunciato all’ANSA di aver presentato un esposto all’AGCOM, chiedendo che venga adottata una nuova regolamentazione che "preveda, nel caso di offerte bundle (Internet, telefono e pay TV) una cadenza di rinnovo e fatturazione mensile”, e che consenta agli utenti di avere tra le mani una “documentazione corretta e trasparente sui consumi fatturati”.

Nella fattispecie, l’UNC chiede che la delibera dell’AGCOM, che in passato aveva stabilito per il mercato della telefonia l’obbligo di fatturazione mensile, venga estesa anche a SKY, il tutto per proteggere i diritti dei consumatori. I legali sono pronti ad impugnare il Codice al Consumo, ma la questione si fa quanto mai spinosa.