Chrome 55 disponibile per Windows, Mac e Linux: addio Flash

di
Google ha annunciato il rilascio della versione 55 di Chrome per Windows, macOS e Linux, che manda definitivamente in pensione il Flash e segna lo switch definitivo all’HTML5, ora impostato come linguaggio di programmazione di default per la riproduzione dei contenuti multimediali da web.

Questa novità era già stata preannunciata dal motore di ricerca qualche settimana fa, quando iniziò il rilascio della beta di Chrome 55. La scelta di mandare in pensione Flash è da imputare al fatto che si tratta ormai di uno standard troppo vecchio, che ha mostrato molte falle di sicurezza, molte delle quali sono state utilizzate da hacker e malviventi per attaccare i computer e dispositivi su cui è stato utilizzato.
L’HTML5, inoltre, dal canto suo si è mostrato essere non solo più leggero, visto che assorbe una quantità inferiore di risorse, ma è anche sicuro. In Chrome 55, però, saranno gli utenti a decidere se attivare o meno la visualizzazione dei contenuti Flash, dal momento che il browser è compatibile con entrambe le piattaforme.
Questa nuova build dell’app include anche la sillabazione automatica tramite CSS, il che migliorerà in maniera importante la resa visiva del testo.

FONTE: 9to5Google