Cina: al via 200 giorni di isolamento per simulare la vita su un altro pianeta

di
Quattro studenti universitari di Pechino hanno iniziato un esperimento di isolamento che durerà 200 giorni, battezzato Lunar Palace 365, il quale ha l’obiettivo di simulare la vita su un altro pianeta. Nella fattispecie, i quattro ricercatori vivranno utilizzando solo le risorse presenti sulla Luna e Marte.

Ciò vuol dire che dovranno generare ossigeno vitale dalle piante, riciclare l’urina per produrre acqua potabile e sfruttare le risorse estremamente limitate per sopravvivere.

Come notato da molti, uno dei più grandi ostacoli potrebbe essere di natura psicologica, e proprio a tal proposito sono previsti dei compiti quotidiani per tenere alta la motivazione, sebbene vivranno comunque in uno spazio molto piccolo, separato dagli amici e familiari, per circa un anno.

Il test mostrerà anche le reazioni del corpo umano all’assenza della luce solare per un tratto di tempo significativo, che potrebbe incidere sulla loro salute fisica e mentale.

Non si tratta del test più lungo però, in quanto già gli Stati Uniti ne hanno portati a termine di simili, ma la Cina sembra essere quanto mai determinata a recuperare il ritardo accumulato rispetto ai programmi spaziali di USA e Russia.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
8