Class action contro Amazon, ha venduto occhiali per l'eclissi che rendono ciechi

di
Grane in vista per Amazon: una coppia del South Carolina annuncia una class action nei confronti del colosso dell'e-commerce di Jeff Bezos, che avrebbe venduto occhiali per l'eclissi rei di provocare cecità permanente. I due avrebbero riportato danni estremamente seri alla vista. Amazon aveva mandato una email ai clienti per avvertire del pericolo.

La coppia, Corey Payne e Kayla Harris, aveva acquistato un paio di occhiali protettivi per ammirare l'eclissi dello scorso 21 Agosto, il fenomeno incredibile che ha conquistato l'attenzione e l'interesse dell'intera nazione nordamericana (al punto da aver penalizzato gli accessi su Netflix).

I due avevano fatto affidamento su un modello di occhiali offerti dalla American Paper Optics. Modello che si è dimostrato fallato, provocando seri danni alla vista di tutti e due, inclusa una distorsione nella percezione dei colori. Amazon, come riporta Ars Technica, aveva mandato una email a tutti gli acquirenti del prodotto in questione, sottolineando che avrebbe provveduto ad un ritiro degli occhiali della azienda del Tennessee, dal momento che non poteva garantirne l'efficacia né tanto meno il rispetto degli standard imposti dalla legge per protezioni di questo tipo.

Mail che stando a quanto si legge sul testo della class action non sarebbe pervenuta in tempo: "L'email di richiamo mandata da Amazon il 19 Agosto è semplicemente stata troppo poco. L'avviso per email è giunto troppo tardi per avvisare in tempo i clienti del problema dei loro occhiali".

Compito dei giudici stabilire se 48 ore di preavviso siano sufficienti o meno per un caso del genere anche se, come spesso accade, non è da escludere un accordo extragiudiziale tra Amazon e le parti rappresentate dalla class action.