Compie venti anni lo storico servizio di messaggistica ICQ

di
ICQ, lo storico servizio di messaggistica istantanea, che ha aperto questo mercato a molti altre applicazioni simili, compie oggi venti anni. Era il 1996 quando uno studente israeliano lanciava su Windows 95, 3.1 e Mac il software che poi, nel giro di pochi anni, sarebbe diventato onnipresente sulle macchine di tutti gli appassionati.

Il funzionamento, per chi non lo conoscesse, era molto semplice: ad ogni utente veniva assegnato un numero di sei cifre, che identificava un profilo. La sua architettura, che consentiva anche di scambiare file, ha rappresentato una novità assoluta per milioni di persone che lo hanno utilizzato per connettersi con amici anche dall’altra parte del mondo.
Iconico è anche il suono audio che notificava l’arrivo di un nuovo messaggio. Mirabilis, la società che sviluppava ICQ e le sue tecnologie, è stata acquistata poco dopo da AOL per 287 milioni di Dollari. Nel 2001, ICQ aveva una base di utenti di 100 milioni di iscritti.