Con OS X Mavericks il sensore di luce dei Mac “spia” gli utenti

di

Nello sviluppo della piattaforma software dei propri computer Apple ha deciso di implementare una nuova funzione molto utile ed interessante: l’utilizzo del sensore di luminosità ambientale, posto affianco alla fotocamera iSight, per identificare movenze davanti al computer (in base alle variazioni di luce nell’ambiente) e ritardare la modalità sleep. A riconoscere questa nuova feature, per niente pubblicizzata da Cupertino, sono stati alcuni developer che, almeno inizialmente, hanno anche espresso dei dubbi sulla legittimità della funzione e sulla violazione della privacy. Il portale The Verge però, dopo alcuni test ha chiarito la questione, appurando che è il sensore a lavorare, non la fotocamera iSight posta sui computer di casa Apple.

Il sensore posto alla sinistra della fotocamera iSight è un piccolo puntino, quasi invisibile, che viene sfruttato da OS X Mavericks per, come già detto, capire quando ci sono variazioni di luce davanti al computer (movimenti di persone, ad esempio). In base a ciò, il sistema regola la luminosità del display o della retroilluminazione della tastiera e, inoltre, il tempo di inattività del computer viene azzerato, posticipando l'attivazione della modalità sleep.