Crowdflower: con le Mappe di Apple ci si perde il 30% in più

di

Dopo la polizia australiana, che aveva criticato duramente le Mappe di Apple, ora arrivano i dati di una ricerca condotta da Crowdflower secondo cui l'applicazione lanciata dal colosso di Cupertino in iOS 6 avrebbe un margine d'errore del 30%. Il tasso d'errore è più alto nel Regno Unito (30%), seguito dagli Stati Uniti (3%). Dati che, se confrontati con quelli di Google Maps, rispettivamente 4% e 1,1% e di Bing (1,3% e 5%) devono far riflettere Apple.