Cyanogen nei guai? Pronta la chiusura della sede di Seattle

di
INFORMAZIONI SCHEDA
A quanto pare Cyanogen, la società che sviluppa la famosa mod per Android, starebbe attraversando un difficile periodo dal punto di vista finanziario. Secondo quanto emerso sul web, infatti, la compagnia sarebbe pronta a chiudere la sua sede di Seattle, a seguito dell’ondata di licenziamenti ed il cambio di direzione avvenuto nel mese di luglio.

Ancora più preoccupante è che il co-fondatore della startup, Steve Kondik, starebbe meditando l’addio alla compagnia.
Le cause di tale situazione ancora non sono note: in molti causano i dirigenti di essere stati troppo ambiziosi, al punto che si erano addirittura preposti l’obiettivo di fare concorrenza ad Android e Google. Nell’ambito della realizzazione di questo obiettivo, Cyanogen ha anche trovato alcuni partner produttivi come OnePlus, salvo poi riscontrare non pochi problemi in India.
A Luglio la prima doccia fredda, quando sul web si sparse la voce (poi confermata) relativa ad un’importante ondata di licenziamenti nel team incaricato di sviluppare la ROM per il sistema operativo Android, il tutto seguito dalle dimissioni del CEO Kirt Mcmaster e del COO Lior Tal.