CES 2013

Dell presenta Project Ophelia: un dispositivo Android 4.0 che trasforma qualunque display in un PC

di

In questo secondo giorno del CES 2013, Dell ha presentato un nuovo prodotto relativo al settore cloud computing: Project Ophelia. Il dispositivo ha più o meno le dimensioni di una chiavetta wireless e si inserisce direttamente nel monitor o nella televisione dell'utente. L'azienda sostiene che in questo modo, tramite il sistema operativo Android Jelly Bean, Ophelia consentirà agli utenti di usufruire di un'esperienza paragonabile a quella di un pc desktop senza il bisogno di hardware particolare e porterà il cloud computing lato client ai consumatori di massa e al mercato delle imprese. Tarkan Maner, vice presidente settore cloud computing di Dell ha detto che la sua società ha scelto Android per sfruttare al meglio il mezzo milione di applicazioni presenti su Google Play:"Immaginate il vostro desktop con tutte queste applicazioni disponibili liberamente; si tratta di un grande vantaggio".

Per quanto riguarda il discorso sicurezza, Maner sostiene che l'azienda avrà un proprio IP per proteggere e bloccare le minacce e creare una piattaforma di gestione intorno ad Android stesso. Tale sistema permetterà di controllare l'intero percorso, dall'utente al data center. Sia per gli utenti consumer che per quelli business, Dell prevede di usare il prodotto come arma di avvicinamento con la comunità di gestori di telecomunicazioni:"Durante la fase di progettazione, abbiamo visto molto interesse da parte delle società di telecomunicazioni che vorrebbero rendere disponibile il nostro prodotto come modello di servizio ai loro consumatori". Project Ophelia inizierà la fase di beta testing con venti operatori telefonici di tutto il mondo dopo il CES e si prevede un rilascio generale a partire dalla seconda metà del 2013.