Diritti TV Champions: la RAI trasmetterà la gara del mercoledì delle italiane

di
Mentre la corsa ai diritti TV della Serie A probabilmente vedrà l’ingresso di qualche operatore digitale, come stabilito dalle linee guida approvate dall’AGCM, i diritti della Champions League per il triennio 2018-2021 sembrano essere stati già assegnati.

Secondo quanto riportato oggi dalle principali testate del settore, Mediaset Premium non avrebbe intenzione di presentare alcuna offerta, alla luce dello scarso successo ottenuto nel triennio precedenti. La grande novità però sarà rappresentata dalla RAI, che trasmetterà in chiaro, il mercoledì, le partite delle squadre italiane.
In questo modo la televisione nazionale, forte del fatto che proprio dalla stagione 2018-2019 ci saranno quattro italiane qualificate alla fase finale della massima competizione continentale, si assicura un’importante fetta di ascolti, soprattutto se si conta che le partite saranno distribuite in due fasce orarie: due alle 19 e due alle 21.
Per quanto riguarda il resto delle partite, verranno trasmesse su Sky, che presenterà alla UEFA un’offerta da circa 200 milioni di Euro all’anno, meno di quanto è stato pagato dal Biscione nel triennio che si concluderà l’anno prossimo. Di questa somma, 40 milioni saranno girati dalla RAI, che dovrebbe siglare a breve un accordo con la Pay TV.
L’emittente nazionale, oltre alle partite della fase a gironi, si assicura anche la Supercoppa Europea e le eventuali partite della fase ad eliminazione diretta.