Diritti TV Serie A: la Lega pronta a favorire l'ingresso di operatori hi-tech

di
E’ in atto un cambiamento importante per il calcio italiano, o per lo meno per i diritti delle stagioni 2018-2021 che saranno assegnati a breve. In un documento presentato all’Antitrust dalla Lega Serie A, i rappresentanti della massima serie calcistica italiana si dicono pronti a favorire l’ingresso di nuovi operatori del settore hi-tech.

In un passaggio dell’istanza, disponibile a questo indirizzo, si legge che la Lega vorrebbe utilizzare nell’assegnazione delle licenze una nuova strategia, flessibile, al fine di “favorire la concorrenza tra i diversi operatori della comunicazione già attivi sul mercato e l'ingresso di nuovi operatori specie quelli delle nuove tecnologie”.
Si tratterà di una novità di non poco conto, in quanto potrebbe permettere ad operatori come Amazon e Netflix di acquisire i diritti per un determinato match. Il processo di vendita, infatti, sarà radicalmente diverso rispetto agli scorsi anni, ed impedirà ad un operatore (Sky, Mediaset) di acquisire i diritti in esclusiva per una determinata partita, e nessuno di questi si potrà aggiudicare l’esclusiva di tutti i diritti video della Serie A 2018-2021 su tutte le piattaforme.
Diverso, sarà possibile ottenere l’esclusiva per le stesse partite contemporaneamente sulle stesse piattaforme (satellite, internet, mobile, digitale terrestre).
A nessun’azienda sarà permesso acquistare tutti i pacchetti dei diritti tv, ed il massimo stabilito sarà di due: nessun soggetto quindi potrà avere in esclusiva ed in contemporanea una partita su satellite, digitale ed internet.

Iscriviti alla pagina Facebook di Everyeye Tech