Disponibile la prima beta pubblica di macOS High Sierra

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Apple nella giornata di ieri ha rilasciato la prima beta pubblica di macOS High Sierra, che è disponibile per il download e l’installazione.

Chiaramente, come sempre, raccomandiamo a tutti di effettuare l’installazione su un Mac secondario, in quanto trattandosi della prima versione dimostrativa, questa è ancora soggetta a bug e malfunzionamenti che potrebbero compromettere l’esperienza utente.

MacOS High Sierra vedrà la luce il prossimo autunno, ed includerà il nuovo file system APF, che sostituisce il vecchio HFS+ come impostazione predefinita. Nella beta è ancora possibile scegliere il vecchio, durante l’installazione. Tuttavia, i più esperti raccomandano di creare una partizione sugli hard disk per effettuare esclusivamente test.

Apple ha aggiornato anche gli iPhone al nuovo APF, al fine di garantire una maggiore sicurezza dei file e dati degli utenti.

Altre feature di High Sierra includono le nuove API Metal 2, che supportano la realtà virtuale e GPU esterne ed i nuovi formati video HEVC ed HEIF, anch’essi presenti nelle prossime versioni di iOS.

Apple ha anche migliorato Safari, l’applicazione Foto e Siri.