Donald Trump: "nessun computer è sicuro"

di
Donald Trump, il presidente eletto degli Stati Uniti che si insedierà in via ufficiale il prossimo 20 Gennaio alla Casa Bianca, in occasione di un incontro tenuto presso l’esclusivo Mar-a-Lago Club in Florida, ha anche affrontato il tema della sicurezza informatica.

The Donald, senza mezzi termini ha affermato che “nessun computer è al sicuro. Possono dire che vogliono, ma resto convinto del fatto che non siamo di fronte ad una sicurezza totale”, ed è per questo che ha invitato i rappresentati del partito repubblicano ad utilizzare i vecchi metodi: “se avete qualcosa di importare da dire, prendete carta e penna, scrivetelo e fatelo consegnare ai destinatari attraverso un corriere”.
Il motivo di tale affermazione? “Il computer è un calcolatore e nessuno sa cosa accade al suo interno. Abbiamo ottenuto la velocità ed altre innovazioni importanti, ma non la sicurezza necessaria per proteggere i nostri dati e le nostre conversazioni”.
Trump ha anche ammesso che nel suo ufficio durante la campagna elettorale non ha montato nemmeno un computer, e più volte si è mostrato piuttosto restio ad utilizzare queste tecnologie, a differenza del predecessore Barack Obama e dell’avversaria Hillary Clinton.

FONTE: The Verge