Donna ustionata dalle sue cuffie Beats, Apple dà la colpa alle batterie

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Una donna ha riportato ustioni particolarmente gravi dopo che le sue cuffie Beats hanno... preso fuoco. Per Apple la colpa non sarebbe dovuta alla scarsa sicurezza del device, ma andrebbe attribuita alle batterie non certificate di una casa produttrice terza. In calce potete vedere un'immagine dell'incidente.

Apple, lo riporta l'Australian Associated Press, avrebbe infatti condotto un'indagine, accertando che la colpa dell'esplosione è delle batterie AAA. I dettagli sono stati comunicati ai legali della ragazza, tuttavia la compagnia di Cupertino non ha voluto rilasciare ulteriori commenti sulla vicenda. Difficile, quindi, capire esattamente la dinamica dell'incidente.

La donna aveva preso sonno con le cuffie addosso durante un volo proveniente da Pechino, quando gli altri passeggeri hanno sentito distintamente una forte esplosione. "Non appena mi sono svegliata di soprassalto mi sono sentita ardere tutta la faccia", ha raccontato la malcapitata, il cui nome non è ancora stato diffuso. Subito dopo avrebbe gettato immediatamente a terra le cuffie e gli altri passeggeri le hanno gettato addosso dell'acqua per lenire il dolore dovuto alla forte ustione.

Apple non produce più modelli di Beats alimentati a batterie AAA, verosimilmente l'incidente riguarderebbe, quindi, un paio datato e non uno dei modelli più recenti.

Donna ustionata dalle sue cuffie Beats, Apple dà la colpa alle batterie