Dove sono le killer app per Windows 8?

di

Che piaccia o no, presto il sistema operativo di Microsoft, Windows 8, arriverà sui nostri PC. Mentre tutti i vecchi programmi funzioneranno senza problemi in modalità desktop, sarà l'innovativa interfaccia (ex) Metro a cambiare le carte in tavola per sviluppatori e utenti. La cosa essenziale di cui l'azienda di Redmond avrà più bisogno nella prima fase di diffusione, sarà la presenza di applicazioni in grado di far esprimere al massimo il software. Attualmente, lo Store di Windows presenta applicazioni miste, come giochi, software per viaggi e produttività, che sono ben fatte, ma non presentano niente di interessante. Manca quindi, una serie di killer-app per Windows 8 Metro, che riesca ad ammaliare l'utenza e a convincerla a passare al nuovo S.O.

La settimana scorsa, Microsoft ha annunciato i primi 40 giochi che approderanno sul Windows Store prima del 26 ottobre. Alcuni sono molto noti, come Angry Birds, Fruit Ninja e diversi altri. Il fatto preoccupante è che 29 su 40 provengono dalla stessa unità di sviluppo di Microsoft, la Microsoft Studios. L'azienda sta lavorando duramente per cercare di convincere altre software house a rendere compatibili giochi per il proprio S.O., ma non sembra che in un primo momento gli utenti potranno divertirsi con titoli che già utilizzano su altre piattaforme. Microsoft ha lavorato duro anche per rendere la vita più facile agli sviluppatori, visto che ora possono usare JavaScript e HTML5 per scrivere applicazioni Metro. Così, il numero di persone che potrebbero lavorare per Windows 8, senza dover affrontare una curva di apprendimento importante, è enorme. Date le dimensioni dell'ecosistema Windows, esistono anche grosse possibilità di guadagno, che possono far da traino per il successo dello Store. Secondo una serie di interviste effettuate da Tech Crunch, molte aziende non hanno ancora piani concreti relativi a Windows 8, e sono molto pochi coloro che hanno iniziato a dare uno sguardo a questo sistema, da quando è stata lanciata a febbraio l'"anteprima consumatore". La stessa cosa vale per Windows Phone. Un settore in cui Microsoft sta prendendo piede però, è quello delle applicazioni web touch-enabled, sviluppate per la versione Metro di Internet Explorer. Proprio questa settimana, Atari ha lanciato l'Atari Arcade per il browser e solo poche settimane fa, la popolare app per la lettura di news, Pulse, ha lanciato il suo primo esperimento sul web con l'aiuto di Microsoft. Forse saranno queste esperienze focalizzate sulla tecnologia touch a mostrare la potenza di Windows 8 e Metro, ancor prima che vengano sviluppate app native. Redmond è ovviamente interessata a fare soldi con lo Store, ma sembra che debba lavorare ancora un po' prima di convincere gli sviluppatori a saltare sulla sua piattaforma. FONTE: Tech Crunch
Dove sono le killer app per Windows 8?