Dropbox: “il sistema non è stato hackerato, password ottenute da fonti terze”

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Questa mattina abbiamo riportato su queste pagine la notizia riguardante il furto di sette milioni di account avvenuto ai danni degli iscritti al servizio di cloud storage Dropbox, che ha messo in pericolo i dati salvati da molti utenti iscritti. La società però ha immediatamente rilasciato una dichiarazione ufficiale per fare chiarezza a riguardo e soprattutto tranquillizzare i propri clienti.

Dropbox ha affermato che i propri server non sono stati violati, ed i dati degli account sono stati ottenuti da fonti terze. I profili con accessi sospetti saranno però resettati ed agli utenti sarà inviata una mail che permetterà loro di reimpostare la password. Nonostante le conferme arrivate da Reddit, inoltre, Dropbox ha anche rivelato che la maggior parte dei dati pubblicati non sono autentici.