Due indagini aperte dalla commissione europea sui brevetti Motorola

di

La Commissione Europea ha annunciato l’apertura di due indagini sulla gestione, da parte di Motorola Mobility, dei propri brevetti e, in particolare, sulle modalità di concessione degli stessi ad ai gruppi concorrenti. Lo scopo dell’indagine è quello di accertare se Motorola abbia utilizzato alcuni dei propri brevetti per forzare in mercato interno, ostruendo le possibilità di mercato della concorrenza. I brevetti al centro della disputa sono quelli relativi alla compressione video nel formato H.264 per i quali, stando alle informazioni, Motorola avrebbe preteso una quota di ricavi per ogni unità concessa in licenza pari al 2.25%, ritenuta inaccettabile sia da Microsoft che da Apple.