Ecco Bat Bot, il drone autonomo che si muove come un pipistrello

di
La robotica, soprattutto negli ultimi tempi, sta facendo passi da gigante, sia a livello di robot veri e propri che di droni. Soprattutto questi ultimi vengono utilizzati sempre più dalle società, e colossi come Amazon si stanno adoperando per poterli utilizzare anche per le consegne.

Direttamente dal Caltech Jet Propulsion Laboratory, però, arriva il primo Bat Bot, un drone autonomo costruito da ossa in fibra di carbonio ed articolazioni per la presa stampate con una stampante in 3D che è in grado di muoversi come un pipistrello.
Bat Bot pesa solo 93 grammi e la membrane alare a base di silicio è di soli 56 micron di spessore, il che garantisce un’apertura alare di quasi un piede. Uno dei co-autori del documento, Alireza Ramezani, ha affermato che “il nostro lavoro ha portato alla luce uno dei robot più avanzati mai creati”.
Come un vero pipistrello, Bat Bot può muovere ogni ala in maniera assolutamente indipendente ed effettuare anche manovre complesse che, altrimenti, sarebbero impossibili. Il movimento che gli fa sbattere le ali preserva anche la carica della batteria, il che lo rende più efficiente rispetto ai dispositivi simili.
Secondo i ricercatori, Bat Bot sarà in grado di effettuare lunghi voli, ma è l’ideale anche per operazioni di ricerca e soccorso.

FONTE: Engadget Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti