Ecco Baxter, il robot che lavora al posto nostro

di

Trovare un lavoro al giorno d'oggi è complicato, si sa. Purtroppo a sostituire i candidati umani nelle agenzie di lavoro, ben presto arriveranno i robot umanoidi, come Baxter. Questo robot, creato da Rodney Brooks e il suo team alla Tethink Robotics, è molto facile da programmare e costa "solo" 22 mila dollari. In circa 30 minuti, questo esemplare tecnologico può essere programmato da chiunque per affrontare un'intera giornata di lavoro. Inoltre, Baxter ha anche un volto sotto forma di schermo (guardate il video dopo il salto). Si tratta del primo passo verso un futuro completamente automatizzato? A tal proposito è stata organizzata una conferenza a Tucson, in Arizona, dove Brooks, insieme al ricercatore Andrew McAfee ha parlato di come i robot cambieranno la nostra vita. Gli interventi sono stati moderati da John Markoff, giornalista del New York Times.

Brooks ha immaginato un futuro roseo per la robotizzazione, mentre McAfee ha avvertito i presenti delle conseguenze negative del lavoro automatico e robotico, in particolare la perdita dell'occupazione per gli esseri umani (come se non bastasse il periodo che stiamo vivendo):"I robot sostituiranno le competenze degli esseri umani, come non abbiamo mai visto prima", ha detto McAfee, "Quando la tecnologia digitale si evolve, i datori di lavoro assumono i lavoratori automatici piuttosto che l'essere umano". Attualmente una delle cause della recessione a livello mondiale è proprio l'adozione di robot automatici. Grazie al lavoro automatico la produzione aumenta, ma l'occupazione diminuisce. Brooks però, ha insistito sul fatto che i robot umanoidi hanno un potenziale estremamente positivo. Per esempio, potrebbero svolgere importanti funzioni lavorative per la cura e l'assistenza degli anziani e nell'ambiente sanitario. Chi avrà ragione? Basterà aspettare qualche anno ancora.
FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
0