Ecco come un Apple Watch potrebbe rilevare un ictus

di
L’Apple Watch, come ampiamente dimostrato, può diventare uno strumento utile per individuare i battiti cardiaci anomali, come confermato da uno studio effettuato da alcuni medici i quali hanno dimostrato che l’indossabile, accoppiato ad alcuni algoritmi di reti neurali, potrebbe rilevare la fibrillazione parossistica atriale.

Con dell’ulteriore lavoro, l’orologio di Apple, ed altri indossabili, potrebbe aiutare a prevenire l’ictus nei pazienti a rischio.
Un gruppo di medici e scienziati, infatti, utilizzando ResearchKit di Apple, hanno condotto uno studio lo scorso anno ed hanno dimostrato che l’orologio sarebbe in grado di rilevare i sintomi di un ictus, che si manifestano anche attraverso battiti cardiaci irregolari.
Lo studio ha riguardato 6.158 possessori dell’Apple Watch, ed è stato effettuato attraverso l’applicazione Cardiogram: la maggior parte di questi hanno riportato ECG normali, mentre in 200 casi è stata rilevata una condizione di fibrillazione striale che provoca un battito irregolare nel cuore. Gli ingegneri hanno usato questi soggetti per formare un sistema di deep learning in grado di discernere i pazienti con aritmie rispetto a quelli con battiti normali.
Su 51 pazienti è stato quindi testato un sistema, che è stato in grado di identificare la patologia con il 97% di precisione e sensibilità del 98%.
Si tratta ovviamente solo di una prima versione dell’algoritmo, che con ulteriori miglioramenti potrebbe diventare ulteriormente preciso e soprattutto salvare la vita a molti pazienti.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2
Ecco come un Apple Watch potrebbe rilevare un ictus