Ecco tutto ciò che ha annunciato Elon Musk al meeting con gli azionisti di Tesla

di
Il Consiglio degli azionisti di Tesla ha tenuto questo pomeriggio una votazione contro la proposta di sottoporre il board della compagnia ad elezione su base annuale. Nel corso del meeting, il CEO Elon Musk ha fatto una serie di annunci di grande interesse sulle mosse future (e passate) della compagnia ed ha mostrato un primo teaser del Model Y.

Model Y: Musk ha mostrato per la prima volta un teaser di Model Y nell'ottobre del 2015 su Twitter. Al meeting di oggi, ad ogni modo, ha mostrato per la prima volta una silhouette della vettura. Non si riesce ad intravedere più di tanto, ma l'immagine va a confermare alcune delle informazioni che già giravano sulla futura Model Y: sarà un crossover più piccolo di Model X ma, allo stesso tempo, più grande di Model 3 e dal design piuttosto semplice.

Musk ha inoltre dichiarato lo scorso mese che Model Y, la cui uscita è prevista per il 2019, sarà costruita su una architettura completamente nuova, contraddicendo le speculazioni che volevano avesse la stessa base di Model 3. E questo ci porta al secondo punto. (foto in calce)

"Costruire il Model X sulla base della piattaforma di Model S è stato un errore": Musk ha giustificato la costruzione di una architettura completamente nuova per Model Y sulla base di quello che lui giudica un errore del passato: Model X. "Penso che abbiamo commesso un errore nel tentativo di far derivare il Model X dalla stessa base di Model S", ha detto. "Sarebbe stato meglio disegnare un SUV nel modo in cui un SUV dovrebbe essere progettato, e progettare una berlina nel modo in cui una berlina dovrebbe essere progettata. Altrimenti si sta solo tentando di infilare qualcosa in una struttura che non ha il minimo senso".

La prima versione di Model 3S sarà molto semplice: I primi acquirenti di Model 3S avranno una serie di opzioni limitate per la customizzazione (ruote e colori), il tutto per permettere di rispettare le date di produzione annunciate. "Un grosso errore che abbiamo fatto con Model X -racconta, infatti, Musk- è quello di aver creato un sacco di complicazioni proprio all'inizio della messa in vendita. É stata una scelta sciocca". Musk si riferisce alle enormi possibilità di personalizzazione disponibili al lancio del veicolo che, stando alle parole del CEO, sarebbero le principali responsabili dei ritardi di produzione iniziali.

Per Musk il software per la guida semi-autonoma di Tesla è quasi meglio di quello di Mobileye: Il lavoro della compagnia israeliana Mobileye era alla base di ciò che permetteva il funzionamento della guida semi-autonoma di Tesla. Tuttavia le due compagnie hanno litigato sulla responsabilità di un incidente mortale avvenuto in America l'anno scorso, portando ad una rottura degli accordi commerciali tra le due. Tesla, quindi ha dovuto ridisegnare Autopilot usando software e hardware proprietari. Musk pensa che, finalmente, Tesla sia riuscita a sorpassare la guida semi-autonoma che Mobileye aveva reso in precedenza possibile. Insomma, per stessa ammissione di Musk è stata una faticaccia, ma Tesla è riuscita a superarsi (o meglio, a superare l'ex partner israeliano).

Tesla sta collaborando con i "più grandi" acquirenti del suo futuro Semi truck per assicurarsi che abbia un design che incontri le loro esigenze: Il semi truck di Tesla sarà annunciato questo settembre, oggi Musk ha annunciato che la compagnia sta già collaborando con alcuni potenziali acquirenti del trasporto pesanti completamente elettrico, con lo scopo di individuare un design che vada incontro alle reali esigenze del mercato. "I più importanti acquirenti della nostra Tesla a "peso massimo" ci stanno aiutando ad assicurarci che la vettura sia calibrata specificatamente per le loro necessità". Ne sapremo di più tra pochi mesi.

Ecco tutto ciò che ha annunciato Elon Musk al meeting con gli azionisti di Tesla