Elon Musk: "gli esseri umani hanno bisogno di diventare dei cyborg"

di
Secondo Elon Musk, c’è il serio pericolo che gli esseri umani vengano eclissati dalle intelligenze artificiali, motivo per cui hanno bisogno di evolvere le loro capacità di comunicare direttamente con le macchine o diventeranno irrilevanti. Lo ha affermato il dirigente di Tesla e SpaceX, in un discorso che siamo sicuri farà a lungo discutere.

Penso che nel giro dei prossimi anni ci sarà un legame più stretto tra intelligenza biologica ed intelligenza artificiale. E questo riguarderà per lo più la larghezza di banda, ovvero la velocità della connessione tra il cervello e la versione digitale di noi stessi” ha affermato nel corso di un evento tenuto a Dubai.
La speranza è che, tra non molti anni, il cervello umano e le macchine di calcolo, vengano accoppiate” scriveva Licklider nell’opera del 1960 “Man-Computer Symbiosis”, in cui affermava che “questa sorta di partnership penserà come un cervello umano ma elaborerà i dati come un computer”.
L’idea di Musk di sfruttare la “larghezza di banda” però sembra essere più interessante in quanto applicabile alle future macchine. Il CEO di Tesla ha spiegato che le macchine sono in grado di elaborare “un trilione di bit al secondo”, mentre gli esseri umani si limitano a soli 10 bit al secondo, ecco perchè questa simbiosi tra intelligenza umana e la macchina risolverà il problema del controllo delle IA.
Musk ha chiaramente affermato che la mente umana ha bisogno di evolversi per essere in grado di accedere alle informazioni in modo rapido e sfruttare l’intelligenza artificiale, ma non ha spiegato come questo può essere effettuato.

FONTE: The Verge