Elon Musk risolverà i problemi energetici dell'Australia: 100MW in 100 giorni

di
Elon Musk vuole conquistare lo spazio, il sottosuolo delle grandi metropoli e il mercato delle auto elettriche di lusso. Ovviamente però tutto questo non gli basta, ora vuole anche risolvere i problemi di alimentazione che hanno colpito l’Australia del sud, ma come?

Creando un parco di stoccaggio da 100MW, il CEO inoltre - amando alla follia le sfide - ha dichiarato che offrirà l’impianto gratis se non riuscirà a consegnarlo funzionante entro 100 giorni. Il CEO di Tesla ha fatto la sua promessa pubblicamente, su Twitter, rispondendo al miliardario australiano Mike Cannon-Brookes. Anche Lyndon Rive, della sezione energia di Tesla, si è impegnato a risolvere i problemi australiani fornendo batterie da 100 a 300 megawatt per ora: “Non abbiamo ancora queste batterie pronte, ma le possiamo avere presto”.

La sfida, nonostante possa sembrare difficile, è assolutamente alla portata di Tesla, Elon Musk del resto pesa sempre quello che dice, anche quando le spara grosse sa il fatto suo. L’azienda dell’eclettico CEO ha già costruito un parco energetico simile in California, un impianto di stoccaggio da 80MW realizzato in soli 90 giorni, possiamo dunque immaginare che Musk lascerà la sua impronta vincente anche questa volta.