Emergono i primi dettagli sul Tegra 4

di

Tegra 4, nome in codice Wayne potrebbe conservare l’architettura 4-PLUS-1, la medesima utilizzata per il Tegra 3, ma con un GPU molto più potente, dotata di ben 72 core. E’ questa la sintesi dei primi dettagli trapelati in rete e pubblicati dal sito cinese Chihell, che sembrerebbe essere entrato in possesso di un documento strettamente confidenziale di NVIDIA. Stando alle attuali informazioni non si sa su quale architettura di baserà il nuovo system on chip, ma sembra venga sia stato utilizzando un processo di produzione a 28 nanometri, anche se è probabile che si tratti del progetto Cortex A15 di ARM con le modifiche del caso; al momento non si conosce nulla riguardo l’architettura del core che si occuperà dei carichi di lavoro meno complessi, che nella slide presente in calce è definito “Battery saver core”: potrebbe trattarsi di un Cortex A7 che secondo ARM sarebbe adatto specificamente per questo tipo di applicazioni.

Il comparto grafico dovrebbe essere circa venti volte più potente di quello presente nel Tegra 2 e sei volte migliore rispetto a quello del Tegra 3: si parla di ben 72 core contro i 12 della GPU Tegra 3 e gli 8 presenti nel chip precedente. Se i dettagli venissero confermati, la GPU sarebbe in grado di codificare e decodificare flussi video a una risoluzione di 2560x1440 pixel, oltre a gestire schermi a 2560x1600 pixel o risoluzione 4K. La piattaforma sarebbe inoltre abbinabile a memorie a basso consumo DDR3L in configurazione dual-channel. Non resta che attendere l'appuntamento con il CES di Las Vegas che si terrà all'inizio del mese di gennaio per verificare l'esattezza di queste specifiche e conoscere le frequenze, completamente assenti in questa slide.
Emergono i primi dettagli sul Tegra 4