Enel Open Fiber: aperta la vendita a Palermo per 20.000 case

di
Da oggi a Palermo è possibile accedere alla fibra ultraveloce di Open Fiber in 20.600 unità immobiliari. Si tratta di case, imprese e uffici già cablati, quindi dove la rete della società è già arrivata ed è commercializzata dalle aziende partner, Wind Tre e Vodafone.

Open Fiber, partecipata al 50% da Enel e al 50% da Cassa Depositi e Prestiti e guidata da Tommaso Pompei, sta cablando il capoluogo siciliano con la modalità Fiber to the Home (FTTH), portando quindi direttamente a casa una infrastruttura che supporta velocità di connessione di 1 Gbps (fino a 1 Gigabit al secondo) consentendo così il massimo delle performance. Prestazioni non raggiungibili con le reti in rame (ADSL) o fibra/rame (FTTC).
Palermo è tra le prime 10 città selezionate da Open Fiber per realizzare la sua mission in Italia: costruire una infrastruttura che unisca il Paese, consentendo agli italiani di viaggiare tutti alla stessa velocità di connessione, godendo di servizi più efficienti ed accessibili a tutti. La rete interamente in fibra ottica di Open Fiber, infatti, è un bene primario che sta accelerando il processo di digitalizzazione del Paese, semplificando e migliorando le relazioni fra cittadini e Pubblica Amministrazione, fra studenti, scuole e università aumentando la produttività e la competitività delle imprese.
Per la costruzione della rete a Palermo, Open Fiber sta investendo direttamente sul territorio circa 90 milioni di euro: il piano prevede la copertura dell’80% delle unità immobiliari della città entro aprile 2019, con 1.500 km di rete interrata e 500 km di rete aerea.