Ex designer Apple si scagliano contro la società: "ha perso i principi fondamentali del design"

di

Uno degli aspetti universalmente lodati da parte degli utenti sui prodotti Apple è sicuramente il design unico che li rende identificabili immediatamente. Tuttavia, secondo alcuni ex progettisti della Mela, la compagnia avrebbe perso lo smalto da questo punto di vista.

E' quanto pensano due dei primi progettisti della società di Tim Cook, che hanno scritto un breve articolo su Co.Design in cui affermano senza mezzi termini che “Apple sta distruggendo il design” da quando ha adottato questo approccio minimalista. In particolare, Norman e Tog, affermano che il nuovo font San Francisco incluso nel nuovo sistema operativo, è troppo piccolo: “anche se i prodotti sono più belli di prima, e per giunta ad un ottimo prezzo, sono stati persi i principi fondamentali del buon design. Apple lotta per la bellezza, ha creato dei caratteri che sono talmente piccoli e sottili, che insieme ad un basso contrasto rendono praticamente impossibile leggere i testi. Un buon design deve essere attraente, piacevole, ed incide anche sull'utilizzo del dispositivo. Ma è necessario anche che il dispositivo sia comprensibile e tollerante. Deve seguire dei principi di base che danno origine ad un sentimento di comprensione, di controllo, di piacere” affermano gli stessi che richiedono ad Apple l'inserimento di una funzione che consenta agli utenti di annullare una determinata azione, come già accade su Android.
Secondo gli stessi, la situazione è peggiorata in quanto “altre aziende hanno seguito nel percorso Apple, equiparando il loro design e dimenticando anch'esse i buoni principi”, ma non solo, perchè il duo ritiene che i progettisti si concentrano esclusivamente sulla facilità d'uso dei dispositivi in fase di progettazione, e non dopo il rilascio.
E' doveroso però notare che Norman e Tog non criticano solo Apple, ma anche Google Maps ed Android.