Facebook: in Germania arriva il filtro anti-bufale

di
Il Financial Times riporta che Facebook lancerà in Germania il primo filtro anti-bufale, a seguito della crescente pressione effettuata dal legislatore a seguito della continua diffusione di notizie false sul social network.

La compagnia di Mark Zuckerberg inizierà d effettuare controlli incrociati e permetterà agli utenti di effettuare segnalazioni di notizie false entro la fine dell’anno, per evitare che queste possano in qualche modo interferire sulle elezioni presidenziali. Gli strumenti sono già stati lanciati all’inizio del mese negli Stati Uniti, un altro mercato in cui il fenomeno è venuto a galla dopo l’elezione di Donald Trump.
Il tutto si baserà su un sistema di segnalazioni, che potranno essere inviate dagli utenti a Correctiv, un’organizzazione no-profit di stampa con sede a Berlino. Se un articolo è considerato falso, sarà contrassegnato come “contestato”, e sarà aggiunta un’etichetta he avviserà gli utenti prima di ogni condivisione.
Gli articoli contestati verranno anche penalizzati a livello di posizionamento nel News Feed. Un portavoce del sito americano ha anche svelato che la compagnia è alla ricerca di altri media partner in Germania, ed ha lasciato intendere che presto potrebbe arrivare anche in altri paesi.