Facebook mette in luce la partnership con Bing all'interno di Graph Search

di

Nella presentazione di Graph Search, il nuovo motore di ricerca di Facebook svelato da pochi minuti, Mark Zuckerberg ha parlato della partnership con il team di Bing, il motore di ricerca di Microsoft. Secondo il CEO, la sua azienda ha necessitato dell'aiuto di Bing per poter "mostrare agli utenti quei risultati della ricerca che non possono essere trovati su Facebook". In pratica, Bing aiuterà gli utenti a visualizzare le informazioni che non possono essere viste sui profili del social network. I risultati che derivano da Bing appariranno sottoforma di link web di colore blu, distinguendosi nettamente dal resto dei risultati di Graph Search:"Non credo che molta gente verrà su Facebook per usare tale motore di ricerca", ha detto Zuckerberg, "ma se non si riesce a trovare sul social ciò che si sta cercando, è bene avere un tale strumento". Ricordiamo che Graph Search è in versione beta e sarà disponibile, almeno in un primo momento, ad un ristretto numero di utenti.