Facebook multato per 122 milioni di Dollari dall'UE

di
La Commissione Europea ha multato Facebook per 110 milioni di Euro (122 milioni di Dollari) per aver fornito “informazioni errate o fuorvianti” circa l’acquisizione di WhatsApp avvenuta nel 2014. La multa era nell’aria ed è stata annunciata nella giornata di ieri attraverso un comunicato stampa.

Comunicato stampa in cui l’organismo soprannazionale ha ribadito che la società di Menlo Park ha informato in maniera errata le autorità di regolamentazione europee nel momento in cui ha annunciato che sarebbe stata in grado di collegare i profili degli utenti su WhatsApp e Facebook. Nel 2016, la scorsa estate, WhatsApp ha annunciato che avrebbe iniziato la condivisione di alcuni dati degli utenti, compresi numeri di telefono, con Facebook.
Nella sua sentenza, la Commissione ha affermato che “la corrispondenza delle identità esisteva già nel 2014, ed anche il personale del social network ne era a conoscenza. La decisione arrivata oggi sia da monito a tutte le aziende, le quali devono rispettare tutti gli aspetti della normativa UE” ha dichiarato il commissario Margrethe Vestager in un comunicato.
Immediata è arrivata la reazione del social network, che si è detto convinto di aver “agito in buona fede”.
Nella giornata di ieri, in Francia, Facebook ha ricevuto la notifica di una nuova multa per problemi legati alla privacy, ma l'ammontare era nettamente inferiore rispetto a questa.