Facebook: prima di farti aprire una notizia mostrerà articoli di fact checking

di
Si torna a parlare di bufale e fake news: Facebook conferma il suo impegno nella lotta contro la disinformazione e promette che presto porrà affianco ai link che rimandano a fonti poco raccomandabili eventuali articoli di fact checking.

La feature è attualmente in test negli Stati Uniti e si tratta, per la precisione, di una modifica al widget che già adesso, sotto la maggior parte dei link, segnala articoli simili consigliati. Adesso Facebook mostrerà anche articoli di fact checking, tutti prodotti da siti indipendenti ed esterni.

In altre parole, non sarà tanto facebook a bollare come bufala gli articoli poco affidabili. Il social network si limiterà a fornire al lettore altri punti di vista, in maniera che questo possa entrare a contatto con più analisi di lettura, costruendosi quindi un'opinione il più possibile equilibrata. L'obiettivo è quello di educare i propri utenti al sospetto, in maniera che questi capiscano che non necessariamente tutto ciò che leggono su internet è vero. Anzi.

In questo modo, se un utente si imbatterà in un articolo di un piccolo blog dall'intrigante titolo "il cioccolato cura il cancro", facebook mostrerà affianco all'improbabile notizia anche articoli del Times o di altri fonti che hanno già debunkato la bufala.

Facebook ha dichiarato che si tratta di un semplice test e che la feature non sarà diffusa a tutti gli utenti fin tanto che non ne sarà provata l'utilità.