Facebook spegne un'IA che aveva creato una lingua propria

di
A qualche giorno di distanza dalle dichiarazioni di Elon Musk, secondo cui la conoscenza dell’intelligenza artificiale da parte di Mark Zuckerberg sarebbe molto limitata, alcuni media hanno riferito che Facebook avrebbe spento un’IA in quanto la situazione sarebbe "sfuggita di mano".

A quanto pare, infatti, i bot creati dal social network e basati proprio su questa intelligenza artificiale, avevano sviluppato una lingua propria, incomprensibile per i ricercatori.

Secondo un rapporto, infatti, l’IA avrebbe improvvisamente smesso di usare l’inglese a favore di una creata da se, che ha escluso di fatto gli umani. Ciò ha portato i ricercatori di Facebook a spegnere il sistema in questione per poi, al riavvio, costringerlo a parlare solo in inglese.

Utilizzando degli algoritmi di deep learning, gli “agenti di dialogo” si sarebbero lasciati andare a conversazioni libere, nel tentativo di rafforzare la loro capacità di conversazione. I ricercatori hanno anche trovato questi bot “estremamente furbi nel negoziare. Dopo aver imparato a negoziare, i bot hanno invocato il machine learning per migliorare l’esito delle trattative. I bot sono diventati molto abili ed hanno finto interesse per un elemento, al fine di raggiungere un compromesso”.


AGGIORNAMENTO DEL 2/8: A questo indirizzo è disponibile un aggiornamento sulla questione.

FONTE: NDTV
Quanto è interessante?
10