FaceTime in 3G: molto traffico in pochissimo tempo

di

In occasione dell’annuncio di iOS 6, Apple ha comunicato la possibilità di effettuare chiamate FaceTime utilizzando anche le reti 3G e, seppur si tratta di una notizia interessante per molti utenti, il rischio è quello di consumare troppo traffico dati in un breve lasso di tempo, visto che la videochiamata tramite la funzione presente su iPhone, attualmente è disponibile solo sotto copertura Wi-Fi. Una società di investimenti, SmartMoney, ha cercato di analizzare la cosa, spiegando quale potrebbe essere il problema dell’estensione di FaceTime alle normali reti 3G.

Se si utilizza FaceTime sulla rete Wi-Fi il problema del traffico dati è nullo, tuttavia in 3G la situazione cambia notevolmente. Immaginando un utente con circa 250mb di traffico disponibile, effettivamente potrebbe consumare l'intera quantità dello stesso in soli 90 minuti di chiamata tramite l'utility in 3G. In altre parole, ogni minuto di chiamata potrebbe consumare circa 2.7Mb di traffico.Sebbene altre applicazioni siano state create per effettuare chiamate tramite la rete telefonica, vedi Skype, il nuovo FaceTime sarà completamente integrato in iOS 6 ed anche con un avviso popup, gli utenti non riusciranno ad essere consapevoli di quanto effettivamente stiano consumando e delle possibili conseguenze.Che tipo di provvedimenti potrebbero prendere gli operatori di telefonia mobile?