Firefox: Mozilla chiude una grave vulnerabilità

di
Mozilla ha annunciato il lancio di una grave vulnerabilità per il suo browser Firefox che risolve una vulnerabilità che riguardava tutti coloro che utilizzavano l’app e gli utenti Tor. Questa vulnerabilità, secondo gli sviluppatori, era utilizzabile dagli hacker per attaccare i computer ed affliggeva gli utenti Windows, macOS e Linux.

L’exploit tuttavia funzionava solo contro gli utenti del sistema operativo di Microsoft. Secondo quanto affermato da Daniel Veditz sul blog di Mozilla, si trattava di una vulnerabilità piuttosto grave, che permetteva a spie o agenzie governative di ottenere sia l’indirizzo MAC che IP della vittima.
Non è chiaro chi ci sia dietro questa falla ed exploit, ma alcune speculazioni emerse sul web non escludono che ci possa essere proprio l’FBI o qualche altro ente governative, dal momento che il modus operandi era molto simile a quello utilizzato dalle spie del governo. Vedtz sottolinea che però chiunque poteva utilizzare questo exploit, il che vuol dire che se il governo ha realmente creato questo exploit in segreto, ha aperto le porte a tutti gli hacker del mondo per utilizzarlo.
La correzione sarà disponibile a breve e verrà installata automaticamente non appena disponibile. Se si è soliti utilizzare Tor con Firefox, tuttavia, almeno fino al momento del rilascio è sconsigliato l’avvio.

FONTE: SlashGear
Firefox

Firefox