Flashback ha truffato a Google 10.000 dollari al giorno

di

Secondo le stime dei ricercatori di sicurezza di Symantec, i cybercriminali dietro al malware Flashback sono riusciti a guadagnare circa 10.000 dollari al giorno di media, grazie alla navigazione su Safari, Firefox e Chrome, tramite gli annunci pubblicitari della piattaforma Google. Nello specifico, spiega Symantec, i syber criminali hanno utilizzato un meccanismo che reindirizzava l’utente in possesso di un Mac infetto, rubando le entrate pubblicitarie. Flashback ha infettato più di mezzo milione di sistemi in tutto il mondo, pertantop si stima che per una botnet di queste dimensioni possa facilmente aver generato entrato quotidiani di circa 10.000 dollari.

L'analisi portata a termine dalla società di sicurezza, si traduce automaticamente in una truffa considerevole ai danni di Google, per quanto riguarda il pagamento della pubblicità; nonostante la minaccia sia stata ormai quasi sventata tramite il rilascio di update, i danni provocati da Flashback, si evince come a essere stata colpita non sia stata solo l'utenza Mac, ma anche terze parti che non avevano nulla a che fare con Apple.