Ford vuole che le vetture autonome comunichino con le luci

di
Il mercato delle vetture autonome si fa sempre più ricco di novità ed affascinante, grazie agli ingenti investimenti che molte compagnie della Silicon Valley insieme ai produttori storici di vetture.

Una delle domande che si sono posti in molti è: “come fa una macchina autonoma a rivelare le proprie intenzioni agli esseri umani senza utilizzare l’audio?”, ad esempio gli esseri umani come possono capire se durante un attraversamento sulle strisce pedonali, la vettura senza conducente ha intenzione di fermarsi.

Ford e Virginia Tech potrebbero aver trovato la risposta alla questione. Le due compagnie, infatti, stanno testando un metodo di comunicazione che utilizza i segnali luminosi, attraverso delle strisce dedicate, per comunicare con le persone. Ad esempio, se una vettura si sta fermando per consentire l’attraversamento dei pedoni, potrebbero accendersi due luci bianche su un lato.

Ford avrebbe scelto questo metodo per la familiarità che hanno le persone con le luci sulle automobili, ed è convinta che in questo modo la gente non si troverà spiazzata da questi segnali. La casa automobilistica e Virginia Tech stanno raccogliendo i dati sulle reazioni dei pedoni e vetture attraverso dei furgoni Transit Connect, che registrano anche dei filmati.

Ford starebbe anche parlando con alcune organizzazioni del settore per standardizzare questi segnali, in modo tale da farli usare anche da altre compagnie nelle proprie vetture autonome.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
5