Fortune applaude la decisione di Tim Cook di fare coming out

di

La scorsa settimana, nel corso di un'intervista rilasciata alla Bloomberg Businesweek, l'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha pubblicamente ammesso (per la prima volta in assoluto) di essere gay, e le dichiarazioni del CEO, che si è detto fiero del suo orientamento sessuale, sono rapidamente finite sui giornali di tutto il mondo. L'autorevole rivista Fortune ha pubblicato sulle proprie pagine i commenti dei dirigenti più importanti del mondo sul caso, che si sono complimentati con Cook per la sua decisione.

L'amministratore di Deutsche Bank ha affermato che “Apple ci ha ispirato ancora una volta. Mi complimentocon Tim per il suo messaggio personale e potente, che rinnova ancora una volta l'impegno di Apple nel campo della diversità”.
Dello stesso avviso anche Lloyd Blankfein, CEO di Goldman Sachs. John Browne, amministratore delegato di Riverstone Holdings è convinto del fatto che “queste parole cambieranno il mondo delle imprese”.
Trevor Burgess cita il sogno americano: “Tim Cook è la classica storia di un sogno americano in quanto ha dimostrato che essendo te stesso puoi diventare l'amministratore delegato della società di maggior valore al mondo”.