Foxconn estende la produzione negli Stati Uniti

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Louis Woo ai microfoni di Bloomberg ha annunciato che Foxconn sposterà alcune attività produttive negli Stati Uniti in quanto alcuni clienti hanno espressamente richiesto la realizzazione di prodotti nel territorio americano al fine di rafforzare il made in USA. L'annuncio arriva a meno di ventiquatt'ore da quello di Tim Cook, che a NBC ha comunicato lo spostamento delle linee produttive dei Mac nel territorio a stelle e strisce. E' quindi facile aspettarsi una collaborazione tra le due società, sebbene Foxconn annoveri tra i propri clienti anche altri brand di rilievo come Microsoft. Produrre in un paese come l'America porta non solo dei benefici al mercato, ma fa ridurre anche i costi di spedizione, che negli ultimi tempi sono aumentati a causa della crescita del prezzo dei carburanti, e garantirebbe una maggiore sicurezza per i prodotti che, non affrontando viaggi lunghi, avrebbero più possibilità di arrivare a destinazione integri e non danneggiati.