Foxconn userà dei robot per produrre i prodotti tech

di

Da quando è divenuta nota per la produzione degli iPhone, l'azienda cinese Foxconn è spesso rimasta sotto i riflettori per le critiche insistenti relative alle condizioni dei lavoratori dipendenti. Diverse inchieste giornalistiche hanno provato la presenza di minorenni nelle varie fabbriche e i turni massacranti degli operai. Come se non bastasse, nelle ultime settimane anche a Cupertino hanno iniziato a mettere pressione al colosso cinese a causa della scarsa qualità degli iPhone 5 realizzati e per un numero esiguo, non soddisfacente l'enorme richiesta, di melafonini prodotti. Sembra però che la Foxconn voglia correre ai ripari con l'utilizzo di robot per la produzione di diversi device (ricordiamo che l'azienda produce prodotti anche per Amazon, Sony e Microsoft).

Entro la fine dell'anno verranno installati circa 30 mila robot, con l'obiettivo di raggiungere 1 milione di unità in 2 anni. Per ora si tratta di automi in grado di eseguire solo operazioni base, come sollevamento e inserimento di componenti di modeste dimensioni, quindi nulla a che vedere con i procedimenti minuziosi per la realizzazione degli iPhone 5. Saranno i Mac o altri apparecchi più grossi, come Xbox 360 e altre console e PC ad essere realizzati automaticamente.
Foxconn userà dei robot per produrre i prodotti tech