Foxconn valuta l'apertura di una fabbrica di display negli USA con Apple

di
INFORMAZIONI SCHEDA
A quanto pare il produttore cinese Foxconn starebbe valutando di investire 7 miliardi di Dollari per costruire una nuova fabbrica negli Stati Uniti, che dovrebbe essere specializzata nell’assemblaggio di display piatti.

Il rapporto è stato pubblicato dal Wall Street Journal, secondo cui il presidente di Foxconn, Terry Gou, avrebbe discusso di questo piano nel corso di un evento aziendale tenuto durante il fine settimana, in cui ha ipotizzato che questo stabilimento potrebbe creare tra 30.000 e 50.000 posti di lavoro.
Foxconn avrebbe preso in considerazione il piano già nel 2014, ma potrebbe sfruttare la situazione politica attuale per ottenere degli incentivi governativi da parte del nuovo esecutivo, che punta molto sulla creazione dei posti di lavoro negli USA.
Questo nuovo stabilimento potrebbe essere creato insieme ad Apple, che sarebbe disposta ad investire in quanto ha necessità di pannelli simili. Bloomberg riferisce che il nuovo impianto vedrà coinvolto anche il produttore giapponese Sharp, che Foxconn ha acquistato lo scorso anno. Per Foxconn si tratterebbe di un investimento estremamente vantaggioso, dal momento che ridurrebbe i costi di esportazione per i pannelli OLED, ed allo stesso tempo rappresenterebbe anche una vittoria per il nuovo presidente Donald Trump.

FONTE: The Verge