Francia: scuola usa il riconoscimento facciale per rilevare i cali di attenzione

di
Una scuola di business di Parigi, in Francia, inizierà a utilizzare l’intelligenza artificiale ed il riconoscimento facciale per determinare se gli studenti stanno prestando attenzione in classe. Il tutto attraverso un software chiamato Nestor, che verrà utilizzato dal prossimo mese di Settembre.

LCA Learning, l’azienda che ha creato Nestor, ha presentato la tecnologia nel corso di un evento tenuto presso le Nazioni Unite, a New York, la scorsa settimana.
Secondo il fondatore di LCA, Marcel Saucet, attraverso questo software sarà possibile utilizzare i dati raccolti da Nestor per migliorare le prestazioni di studenti e professori. Nestor utilizzerà le web degli studenti per analizzare i movimenti oculari e le espressioni facciali per determinare se questi stanno prestando attenzione durante le video conferenze. I professori saranno in grado di individuare i momenti in cui l’attenzione degli studenti è calata, e ciò potrebbe permettere loro di migliorare l’insegnamento.
Inizialmente, la tecnologia sarà usata solo per gli studenti che seguono le lezioni a distanza, ma in futuro non è esclusa un’implementazione anche nelle classi vere e proprie.
Secondo gli osservatori, il software potrebbe essere utilizzato come tutor digitale per permettere agli insegnanti di adattarsi alle abitudini ed esigenze degli studenti, ma anche per promuovere abitudini di studio più efficaci. Il software inoltre potrebbe anche aiutare gli insegnanti, per fornire loro un feedback qualitativo sulle lezioni.
Molti sono invece preoccupati per la possibile sostituzione, da parte dell’IA, degli insegnanti, ma a riguardo è già stato specificato che Nestor è visto come un assistente per i professori, piuttosto che un sostituto.