Fujitsu ha lanciato sul mercato giapponese il primo smartphone con riconoscimento dell'iride

di

Ultimo smartphone prodotto da Fujitsu, l’Arrows NX F-04G, è il primo telefono al mondo ad essere equipaggiato con un sensore per il riconoscimento dell’iride. Il dispositivo è stato recentemente lanciato sul mercato giapponese, dove il provider NTT Docomo lo sta vendendo a 750 dollari.

La tecnologia implementata sullo smartphone Fujitsu viene denominata Iris Passport ed è un tipo di autenticazione biometrica in grado di identificare l’iride del proprietario del device, sbloccando il dispositivo solo con lo sguardo. Una volta che è il sensore ha mappato l’occhio dell’utente, sarà necessario solo mezzo secondo per accedere al terminale, senza utilizzare alcun tipo di password. Arrows NX F-04G è dotato anche di componenti hardware di tutto rispetto. Possiede infatti un display IPS da 5,2 pollici ad una risoluzione di 1440x2560 pixel. Sotto la scocca troviamo il chipset octa-core Qualcomm Snapdragon 810, una GPU Adreno 430 e 3GB di memoria RAM. Presenti inoltre una batteria da 3,120mAh e 32 GB di storage interno, espandibile tramite scheda MicroSD. La fotocamera posteriore è dotata di un sensore Sony da 21 megapixel. Purtroppo, almeno per ora, non sembra che il dispositivo Fujitsu arriverà anche su mercati diversi da quello giapponese.

Fujitsu ha lanciato sul mercato giapponese il primo smartphone con  riconoscimento dell'iride